Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Il politico coinvolto:"E' un passatempo come un altro"

Consigliere comunale dell'Udc svizzera organizza orge


Consigliere comunale dell'Udc svizzera organizza orge
05/07/2010, 20:07

MILANO - Si chiama Fabien Richard, è Consigliere comunale dell'Udc e personaggio pubblico della cittadina svizzera di Yverdon-les Bains (che conta 25.000 abitanti) e, nel tempo libero, organizza orge; per la precisione gang bang, ovvero giochi sessuali durante i quali una sola donna ha rapporti con diversi uomini.
E poco conta che, l'unione democratica di centro, professi da sempre i sacri valori della famiglia, della monogamia e della religione cattolica; per Richard, l'organizzazione di orge, "è solo un passatempo come un altro". La notizia, che ha lasciato sgomenti numerosi colleghi di partito, è comparsa ieri sul domenicale svizzero Matin Dimanche ed aveva allegate le candide dichiarazioni del politico centrista che, al contrario di quanto si potrebbe pensare, non solo non ha mai negato di essere un organizzatore di gang bang ma, per l'ultima orgia di domenica scorsa, avrebbe anche inserito un chiaro annuncio sul proprio blog; con tanto di nome reale e numero telefonico personale utilizzo per i quotidiani affari politici. Del resto, in terra elvetica, la prostituzione è del tutto legale ed il sesso a pagamento non viene dunque visto come un crimine. Richard ha poi anche ammesso di non essere nuovo a simili seratine, spiegando nei dettagli come si è svolto l'ultimo incontro erotico da lui preparato in una sauna privata di Recherswil, un comune nel cantone Soletta.
Vanessa è stata la ragazza incaricata di "giocare" con altri 8 uomini che hanno risposto con solerzia all'annuncio pubblicato sul web. A lei (che "non è una professionista e lo fai per arrotondare i guadgni") sono andati 1000 franchi (pari a circa 750 euro) mentre, gli altri 8 partecipanti, hanno dovuto sborsare 300 franchi per uno (225 euro). A conti fatti, il guadagno di Richard al netto del compenso assicurato alla ragazza, si aggira intorno ai 1000 euro per ogni gang bang venduta. Un "passatempo" sicuramente molto fruttuoso e per giunta legale che permette al Consigliere comunale di arrotondare lo stipendio. Del resto, conclude il politico con la passione del rito orgiastico "In quello che organizzo non c'è nulla di strano. Sono cose che si fanno tra adulti. La vita privata è sacra". Almeno, in quest'occasione, il politico di turno non partecipa direttamente ma semplicemente fa da organizzatore generale dell'"evento". Che poi il corpulento "ganbagghista" militi in un partito ad ispirazione cristiano-cattolica è probabilmente, almeno per lui, un dettaglio di poco conto.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©