Dal mondo / America

Commenta Stampa

Presto in salvo alcuni dei 33 minatori

Conto alla rovescia per i minatori del Cile


Conto alla rovescia per i minatori del Cile
08/10/2010, 18:10

MINIERA DI SAN JOSE' (CILE) - Forse rivedranno la luce i primi 33 minatori intrappolati ormai da 65 giorni nella miniera di San José in Cile. Si è pronunciato il ministro della sanità cileno, Jaime Manalich, parlando delle macchine che stanno scavando i tunnel per raggiungere i minatori.
Era il 5 agosto 2010 quando è avvenuto il crollo del tetto della miniera sotterranea di San Josè, che provocò la collocazione a 700 metri di profondità di 33 minatori. Della loro sopravvivenza si è saputo solo il 22 agosto, grazie ad un contatto tra gli stessi minatori e i tecnici in superficie. Ai minatori sono stati mandati integratori, medicinali, ossigeno, cibo e oggetti vari attraverso una perforazione che ha raggiunto il luogo in cui gli uomini erano situati. Lunga l’attesa dei familiari che dalle tende del 'Campamento Esperanzà non hanno mai abbandonato i propri cari che pian piano ritorneranno a vedere la luce. Una perforatrice è quasi vicina al luogo ed ha dovuto fermarsi per cambiare il martello. La trivella dovrà arrivare a -624 metri di profondità ed è a circa 585 metri. Entro martedi partiranno quindi le operazioni di salvataggio, la luce è quasi vicina per i minatori di San Josè.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©