Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Secondo gli Usa, aveva solo fotografato bambini emaciati

Corea del Nord: guida turistica condannata a 15 anni di lavori forzati


Corea del Nord: guida turistica condannata a 15 anni di lavori forzati
02/05/2013, 18:26

PYONGYANG (COREA DEL NORD) - Kenneth Bae, guida turistica, è stato condannato in un Tribunale della Corea del Nord a 15 anni di lavori forzati. L'uomo era stato arrestato con l'accusa di aver commesso crimini contro la sicurezza dello Stato, per aver fatto fotografie a siti di importanza militare e strategica. Secondo gli Stati Uniti, le fotografie sarebbero state solo di bambini emaciati a causa della scaristà di cibo cronica che c'è nel Paese. 
Il governo statunitense già nei giorni scorsi aveva chiesto il rilascio di Bae (vero nome Pae Juhn Ho, dato che è nato in Corea del Sud). Dopo la notizia della sentenza, l'ex Presidente Jimmy Carter si è detto disponibile ad andare a Pyongyang per trattare il rilascio dell'uomo, attraverso una lettera inviata al Segretario di Stato John Kerry. La notizia è stata poi rilanciata dall'agenzia stampa sudcoreana Yonhap. 
 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©