Dal mondo / Estremo Oriente

Commenta Stampa

Gli incontri sono iniziati il 20 febbraio

Corea: famiglie riunite dopo 60 anni


Corea: famiglie riunite dopo 60 anni
21/02/2014, 16:12

COREA  - Circa  100  cittadini sudcoreani  hanno incontrato, a 50 chilometri di distanza  al di là del confine, in Corea del Nord,  altrettanti nordcoreani: fratelli, sorelle, nipoti, divisi da 60 anni , ovvero, da quando cominciò la guerra tra i due Paesi. Gli incontri tra familiari nord e sudcoreani sono iniziati il 20 febbraio e andranno avanti fino al 25, come parte di un tentativo di migliorare i complicati e spesso conflittuali rapporti tra le due Coree, condizionati negli ultimi anni dalle tensioni sul nucleare nordcoreano e dalle provocazioni del nord contro il sud. Sono incontri piuttosto brevi, cui non è stata permessa la presenza della stampa straniera, che durano pochi giorni prima che ciascuno ritorni a casa. Sabato un altro centinaio di sudcoreani arriveranno al resort del Monte Kumgang, e si fermeranno fino a lunedì. Per stabilire quali famiglie si possono rincontrare, i due paesi hanno adottato metodi differenti: la Corea del Sud ha usato un sistema a lotteria, avvertendo però tutti i vincitori che non sarebbe stato possibile parlare di questioni politiche durante gli incontri; in Corea del Nord, invece, il meccanismo di scelta è stato più opaco e molti hanno accusato il governo di Pyongyang di avere scelto sulla base di criteri politici.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©