Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Presto una sessione del consiglio di sicurezza dell’Onu

Coree, Pentagono: esercitazioni navali con Seul


Coree, Pentagono: esercitazioni navali con Seul
24/05/2010, 20:05

SEUL – A breve Stati Uniti e Corea del Sud svolgeranno esercitazioni navali e antisommergibile congiunte. La comunicazione arriva dal portavoce del Pentagono, Bryan Whitman, che ha spiegato che tale decisione scaturisce “a seguito delle scoperte sul recente incidente”. Whitman si riferisce all’inchiesta portata avanti dalle autorità di Seul relativamente all’affondamento nello scorso mese di marzo di un’imbarcazione sudcoreana, la corvetta Cheonan, con la morte di 46 persone. Secondo gli inquirenti, la nave sarebbe colata a picco a causa di un siluro lanciato da un sommergibile nordcoreano. Gli esiti delle indagini avevano immediatamente riacceso le tensioni tra Nord e Sud: Pyongyang aveva minacciato una “guerra totale” nel caso in cui Seul avesse chiesto alla comunità internazionale l’approvazione di nuove sanzioni. Sulla questione è intervenuto nella giornata odierna il presidente americano Barack Obama rivolgendo un duro monito alla Nordcorea affinché metta fine al “comportamento belligerante e minaccioso”. Il presidente Usa ha ordinato alle forze armate di coordinarsi con quelle di Seul al fine di “assicurare la sicurezza e impedire future aggressioni”. Intanto a breve sarà convocata una sessione del Consiglio di sicurezza dedicata alla situazione nella penisola sudcoreana e non si esclude l’approvazione di nuove sanzioni. Il presidente sudcoreano Lee Myung-bak ha detto che il governo non tollererà più “nessun atto provocatorio da parte della Corea del Nord”. Seul dal canto suo ha proposto alcune misure, tra cui la sospensione degli scambi commerciali intercoreani, il divieto per le imbarcazioni a spingersi nelle acque territoriali del Sud e il deferimento del dossier all’Onu.
 

Commenta Stampa
di Antonella Losapio
Riproduzione riservata ©