Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Il ragazzo venne ucciso durante il G8 di Genova nel 2001

Corte di Strasburgo: nessuna colpa dell'Italia sull'omicidio Giuliani


Corte di Strasburgo: nessuna colpa dell'Italia sull'omicidio Giuliani
24/03/2011, 11:03

STRASBURGO (FRANCIA) - Nuova vittoria per il governo italiano alla Grande Camera della Corte di Strasburgo (cioè il secondo grado della Corte) in pochi giorni. Dopo la vittoria sul crocefisso nelle scuole, adesso ha avuto anche l'esclusione di qualsiasi resposnabilità nella morte di Carlo Giuliani, avvenuta durante il G8 di Genova del luglio 2001.
Per chi non lo ricordasse, ricostruiamo i fatti. Durante i tafferugli che ci furono allora, c'era un gruppo di scalmanati - di cui Carlo Giuliani faceva parte - che stavano danneggiando oggetti presenti sulla pubblica via. Una camionetta dei Carabinieri li sfiorò e si fermò pochi metri più avanti, attirando l'attacco dei giovani. Mentre stavano attaccando il mezzo, dall'internò partì almeno un proiettile (anche se fu scritto che erano stati trovati due bossoli di pistola per strada, ma uno dei due poi sparì) che colpì Giuliani alla testa, uccidendolo sul colpo. Il responsabile fu individuato in un giovane Carabiniere di leva, Mario Placanica, la cui posizione però venne archiviata. Per questo di ricorso in ricorso si è arrivati alla Corte di Strasburgo, ma tutte le sentenze hanno dato ragione al governo italiano e torto alla vittima e ai suoi familiari.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©