Dal mondo / America

Commenta Stampa

Respinto il ricorso delle aziende

Corte Suprema Usa: gli Stati possono chiedere le tasse per le vendite on line


Corte Suprema Usa: gli Stati possono chiedere le tasse per le vendite on line
21/06/2018, 18:55

WASHINGTON (USA) - Sentenza storica della Corte Suprema, che stabilisce il diritto di ogni singolo Stato di tassare le vendite on line, anche quando la sede è al di fuori di quello Stato. Finora le vendite on line erano state pensate come una vendita dalla sede centrale al consumatore, anche se il bene proveniva da un magazzino situato in un altro Stato. 

Ma il South Dakota ha fatto una legge che tassa la vendita al consumatore finale, una sorta di Iva da riscuotere sul territorio. Immediato il ricorso delle multinazionali della vendita on line, che è arrivato alla Corte Suprema. E la Corte Suprema ha detto che ha ragione il South Dakota, e che ogni Stato ha il diritto di tassare la vendita. Respinto il ricorso delle aziende, che asserivano l'impossibilità di avere un sistema di tassazione che può variare da Stato a Stato. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©