Dal mondo / America

Commenta Stampa

La Corte chiamata a decidere sui geni di Angelina Jolie

Corte Suprema Usa: no a brevetti sul genoma umano


Corte Suprema Usa: no a brevetti sul genoma umano
13/06/2013, 17:35

WASHINGTON (USA) - Sentenza importante della Corte Suprema degli Stati Uniti: d'ora in poi sarà vietato brevettare quello che riguarda i geni umani. 
La Corte era chiamata a decidere sulla Maynard Genetics, la società che detiene i diritti per i test sui geni che hanno permesso di scoprire che Angelina Jolie aveva due geni (Brca1 e Brca2) che moltiplicano notevolmente il rischiop di un cancro al seno. La questione era strettamente economica: detenendo i brevetti, la società aveva alzato i prezzi fino al costo astronomico di 3000 dollari a test, 
Ma la sentenza mantiene un ampio margine di ambiguità. Infatti vieta di brevettare quello che riguarda i geni umani, ma non se si fa una modifica in laboratorio. Questo rende, per definizione, un gene "sintetico" e quindi l'utilizzo è assolutamente consentito. E la Maynard Genetics fa esattamente questo. Non è un caso se, dopo la sentenza, le azioni sono schizzate in alto dell'8%. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©