Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Araud: "C'è il rischio di una tragedia umanitaria"

Costa d'Avorio, contro Gbagbo risoluzione Onu


Costa d'Avorio, contro Gbagbo risoluzione Onu
25/03/2011, 21:03

Con l'obiettivo di imporre sanzioni contro il leader attuale della Costa d'Avorio Laurent Gbagbo e di vietare la presenza di armi pesanti nell'area di Abidjan, al Consiglio di sicurezza Onu è stata fatta circolare da Francia e Nigeria una bozza di risoluzione. Bozza che dovrebbe essere discussa la settimana prossima dal Consiglio. L'ambasciatore francese presso l'Onu, Gerard Araud, ha dichiarato infatti che c'è il rischio di una tragedia umanitaria in Costa d'Avorio. Al termine di una riunione del Consiglio l'ambasciatore ha spiegato che stanno diventando sempre più intensi gli scontri tra le forze fedeli a Gbagbo e il suo rivale Alassane Ouattara. Lo scontro nasce dalle rivendicazioni di Ouattara e Gbagbo sulle elezioni. Il presidente uscente Gbagbo, che è stato sconfitto nel corso delle elezioni presidenziali dello scorso novembre, non vuole dimettersi e afferma di aver vinto. La bozza di risoluzione Onu invita Gbagbo a ritirarsi e chiede al Tribunale Penale internazionale e all'Alto Commissario Onu per i diritti umani di occuparsi del caso Costa d'Avorio, attraverso misure più rigide per proteggere i civili.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©