Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

L'ex presidente Yanukovich ricomparirà domani

Crimea: a Sebastopoli imposto il russo come lingua ufficiale


Crimea: a Sebastopoli imposto il russo come lingua ufficiale
10/03/2014, 17:54

SEBASTOPOLI (UCRAINA) - La russificazione forzata della Crinea è ufficialmente cominciata: l'autonominatosi premier di quella regione ha deciso che tutti i documenti ufficiali d'ora in poi dovranno essere scritti in russo e non in ucraino. Inoltre, in vista del referendum previsto per il 16 marzo, che dovrà decidere della secessione della regione dal resto dell'Ucraina, Putin sta facendo affluire migliaia e migliaia di soldati russi - tutti senza mostrine, dato che la Russia ufficialmente si dichiara estranea a quanto sta accadendo - per controllare che i votanti votino esattamente come dice lui. 

Intanto, si viene a sapere che l'ex presidente ucraino Viktor Yanukovich non è affatto ricoverato in ospedale, come era stato detto dalla stampa russa. Infatti terrà una conferenza stampa domani ad Odessa, come annunciato dall'agenzia di stampa russa Itar-Tass.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©