Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Il Premier Aksionov vuole nazionalizzare la flotta

Crimea, flotta ucraina sotto scacco


Crimea, flotta ucraina sotto scacco
11/03/2014, 10:08

KIEV - "La flotta ucraina a Sebastopoli sarà interamente nazionalizzata. Non intendiamo lasciar uscire le navi ucraine da Sebastopoli". Queste le parole del premier della Crimea, Serghiei Aksionov, non riconosciuto e ricercato da Kiev. "Abbiamo precluso l'uscita - ha aggiunto - anche alla flotta civile Cernomor Neftegas", che comprende navi cisterna e per l'esplorazione marittima dei giacimenti di gas e petrolio nel Mar Nero. Lo riferisce Itar-Tass.

Quando il 16 marzo prossimo si terrà il referendum sull'adesione della Crimea a Mosca, in Russia non sarà ancora pronta la legge semplificata per l'annessione: oggi infatti la Duma, il ramo basso del parlamento, ha fissato per il 21 marzo la prima lettura del disegno di legge, che consente di inglobare territori stranieri sulla base di un semplice referendum, abolendo la necessità di firmare accordi internazionali.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©