Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Governo di Kiev accusa Mosca di invasione armata

Crimea nel caos, militari russi occupano aeroporto di Belbek

Usa: “sostegno totale” all’Ucraina

Crimea nel caos, militari russi occupano aeroporto di Belbek
28/02/2014, 09:15

MOSCA  - L’effetto domino della rivoluzione di Kiev,  preannunciato dagli osservatori internazionali,  sembra cominciato. E così mentre ieri a Kiev il nuovo governo guidato da Arseni Iatseniuk, fedelissimo di Iulia Timoshenko si insediava,  il parlamento locale di Simferopol, in Crimea,  veniva  occupato da uomini armati che hanno issato la bandiera russa. E non solo:  riferisce l'agenzia Interfax  citando fonti militari che  nella notte,  militari russi hanno preso il controllo dell'aeroporto di Belbek, vicino a Sebastopoli.  Lo scalo, di proprietà dell'aeronautica ucraina, sempre secondo quanto riferito dall’agenzia Interfax, è al momento  presidiato lungo tutto il perimetro.  

Non si fa attendere la dura reazione del ministro dell'Interno ucraino, Arsen Avakov, che accusa Mosca di "invasione armata". "Considero l'azione come un'invasione armata e un'occupazione", ha postato sulla sua pagina Facebook il ministro.

Per quanto riguarda il fronte diplomatico, invece, il vicepresidente americano Joe Biden ha telefonato al neo primo ministro ucraino Arseni Iatseniuk per promettere il “sostegno totale” degli Stati Uniti ai nuovi dirigenti del Paese.

Biden, riporta un comunicato della Casa Bianca, “ha assicurato il primo ministro che gli Stati Uniti offriranno il loro sostegno totale all'Ucraina quando questa intraprenderà le riforme necessarie per ritrovare la stabilità economica, perseguire la riconciliazione, rispettare gli obblighi internazionali e cercare relazioni aperte e costruttive con i suoi vicini”.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©