Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Cameron: "Minaccia per l'economia mondiale"

Crisi dell'euro, ora anche l'Inghilterra trema


Crisi dell'euro, ora anche l'Inghilterra trema
02/10/2011, 17:10

LONDRA - La crisi economica che sta attraversando tutti i Pesi dell’eurozona fa tremare anche l’Inghilterra. Banche da rafforzare e misure di difesa da costruire immediatamente sarebbero le armi per far fronte alla crisi dell'euro che “rappresenta una minaccia per l'economia mondiale”: così il primo ministro britannico David Cameron, invitando i leader europei a “rimboccarsi le maniche e a far funzionare il mercato unico». Cameron ha indicato l'agenda in un colloquio domenica con la Bbc: “Devono essere intraprese azioni nelle prossime settimane per rafforzare le banche europee, per costruire le difese che l'eurozona possiede e per fronteggiare il problema del debito. Deve esser fatto ora, andando incontro ai mercati”. La rinuncia all'euro danneggerebbe anche la Gran Bretagna ha ammesso Cameron, definendo “molto negative” le conseguenze di un collasso della moneta unica per il suo Paese che non vi aderisce, ma che sui paesi dell' eurozona conta per inviare il 40 per cento delle sue esportazioni. La crisi del debito “non è solo una minaccia in se, ma anche una minaccia all'economia britannica e all'economia del mondo”.
 
 

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©