Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Socrates di dimette, elezioni il 5 giugno

Crisi economica: Portogallo chiede aiuto a Bruxelles

Il paese non riesce a sostenere la crisi del debito

Crisi economica: Portogallo chiede aiuto a Bruxelles
07/04/2011, 10:04

Si arrende anche il Portogallo, chiedendo aiuto all’Unione Europea. Il governo dichiara di aver bisogno di aiuto per affrontare la crisi del debito. “Ho provato a fare di tutto ma la bocciatura parlamentare e le misure addizionali di austerità hanno aggravato una situazione finanziaria già compromessa quindi la richiesta di sostegno è stata inevitabile”, ha dichiarato il primo ministro dimissionario Socrates in un messaggio televisivo. E’ già nelle mani dell’Unione Europea la richiesta di supporto per il Portogallo. Il presidente della Commissione Europea, Josè Manuel Barosso, ha dichiarato che la richiesta verrà elaborata nel più breve tempo possibile. Con le dimissioni di Socrates, le elezioni in Portogallo saranno quindi anticipate al 5 giugno, in un momento di grande difficoltà economica per il paese. La richiesta di aiuto del Portogallo va ad aggiungersi a quella della Grecia e dell’Irlanda.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©