Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Decisione dell'Eurogruppo

Crisi, i paesi dell'Eurozona si preparano all'uscita della Grecia


Crisi, i paesi dell'Eurozona si preparano all'uscita della Grecia
23/05/2012, 16:05

Ciascun Paese dell'Eurozona deve preparare un piano per valutare il potenziale impatto dell'eventuale uscita della Grecia dall'euro. Un'intesa in questo senso è stata raggiunta, secondo quanto riferito da alcuni funzionari all'agenzia Reuters, nel corso di una teleconferenza svoltasi lunedì scorso. La decisione è stata presa dal gruppo di lavoro costituito nell'ambito dell'Eurogruppo nonostante il rischio di una fuga di notizie davanti alla possibilità, sempre più concreta, che la Grecia esca dall'euro. Un'eventualità legata all'esito delle prossime elezioni greche fissate per il 17 giugno. I piani nazionali serviranno, secondo le fonti interpellate, a dettagliare il costo per ogni singolo Paese di un addio di Atene alla moneta unica. Ma sarà sicuramente la Grecia a dover pagare il prezzo più alto. In ogni caso, per preparare la strada a un eventuale "divorzio consensuale", viene ipotizzata la concessione di altri 50 miliardi di euro ad Atene da parte dell'Ue e del Fmi. Secondo i documenti e le indicazioni raccolte dalla Reuters, l'impatto che l'uscita della Grecia dall'euro potrebbe avere sui Paesi già sotto la lente dei mercati è stato finora sottostimato.

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©