Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Crisi, in Francia aiuti per 6,5 mld a settore auto


Crisi, in Francia aiuti per 6,5 mld a settore auto
09/02/2009, 18:02

Lo Stato francese ha deciso di correre in aiuto al settore auto con un prestito di 6,5 miliardi di euro, destinato a Renault, PSA Peugeot Citroen e Renault Trucks. Lo ha annunciato il presidente, Nicolas Sarkozy. Il sostegno sarà suddiviso in due prestiti da 3 miliardi ciascuno della durata di 5 anni ai due gruppi automobilistici e uno di circa 0,5 miliardi a Renault Trucks, che è del gruppo Volvo, in cambio dell'impegno di mantenere in Francia i siti di assemblaggio. Sarkozy ha anche annunciato che l'ammontare dei crediti che verranno messi a disposizione dei rivenditori automobilistici sarà raddoppiato a 600 milioni di euro. L'amministratore delegato di Peugeot-Citroen, Christian Streiff, e il direttore generale di Renault, Patrick Pelata, presenti oggi all'Eliseo per la firma dell'accordo definitivo, hanno concordato di non chiudere nessuna fabbrica in Francia per la durata dei prestiti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©