Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Ultimi sondaggi 'Si' in testa

Crisi: Irlanda, domani Referendum su Fiscal Compact

Premio Nobel per l'Economia Paul Krugman per il 'No'

Crisi: Irlanda, domani Referendum su Fiscal Compact
30/05/2012, 20:05

Dublino - Gli elettori irlandesi saranno chiamati domani alle urne per dare o negare il loro sostegno al fiscal compact.
 Di fronte agli argomenti della campagna per il "no" che afferma che il patto della Ue condannera' il paese duramente colpito dalla crisi ad un futuro di austerity, il governo irlandese ha risposto sottolineando come un rifiuto del trattato varato lo scorso marzo metterebbe a rischio la ripresa economica. Anche perche' il paese potrebbe perdere l'accesso ad altri fondi del pacchetto di salvataggio. Gli ultimi sondaggi indicano come gli argomenti del governo di Dublino avrebbero avuto la meglio sugli elettori, ma gli analisti avvisano che il risultato della consultazione di domani e' lungi dall'essere certo, considerato l'alto numero di indecisi. I sostenitori del fiscal compact sottolineano come un rifiuto del trattato potrebbe portare ad una nuova crisi del sistema bancario ed anche costringere il paese ad un'uscita dall'eurozona
 Mentre i critici indicano come le misure di austerity porteranno a nuovi tagli della spesa pubblica costringendo gli irlandesi ad affrontare altre difficolta' economiche. E il fronte del 'no' oggi ha trovato un sostenitore eccellente, il premio Nobel per l'Economia Paul Krugman che, intervistato dalla Bbc, ha detto che se lui fosse irlandese domani voterebbe no, per dare un forte messaggio contro la linea di austerity finora dettata dalla Germania. "A questo punto i tedeschi dovrebbero accettare la realta' che questa non puo' funzionare - ha detto ancora l'editorialista del New York Times - se anche gli irlandesi, che sono stati dei buoni soldati in questa crisi, diranno no, questo potrebbe lanciare un messaggio utile".

Commenta Stampa
di Anna Carla Broegg
Riproduzione riservata ©