Dal mondo / America

Commenta Stampa

Crolla un mito: Playboy è in vendita


Crolla un mito: Playboy è in vendita
26/05/2009, 13:05

Per la gran parte delle persone, Playboy è sempre stato un simbolo di garanzia di nudi e immagini erotiche ma raramente volgari. E' sempre stato questo il marchio di fabbrica della rivista con le conigliette, sin da quel famoso primo numero del 1953, in cui si vedeva l'allora giovanissima e sconosciuta Marilyn Monroe nuda, stesa su un tappeto rosso. Insieme alle immagini c'erano anche interviste e pezzi seri, ma è chiaro che non era quello che catalizzava l'attenzione, soprattutto in una americana puritana, bigotta che stava vedendo la fine del maccartismo.
Ma oggi le cose sono diverse. Adesso chi vuole il porno, non ha altro da fare che accendere Internet, e ne ha una offerta enorme, gratuita e a pagamento; di tutti i tipi e di tutti i generi. E così le attività di Hugh Hefner continuano a declinare, tanto che negli ultimi anni la rivista ha perso oltre 600 mila lettori solo negli USA. E così è stato deciso di cedere l'attività per 300 milioni di dollari. La cifra sembra alta, anche per un marchio così famoso, anche se in declino; ma pare ci siano già delle proposte di interessamento.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©