Dal mondo / America

Commenta Stampa

Voleva partecipare al processo contro Angel Carromero

Cuba: arrestata dissidente Yoani Sanchez


Cuba: arrestata dissidente Yoani Sanchez
05/10/2012, 15:12

L'AVANA (CUBA) - La blogger e dissidente cubana Yoani Sanchez è stata arrestata insieme al marito Reinaldo Escobar e un gruppo di attivisti. Sanchez era a Bayamo per assistere al processo contro Angel Carromero, giovane esponente del Partito Popolare, accusato di omicidio colposo per la morte nell'incidente stradale dello scorso 22 luglio in cui hanno perso la vita i dissidenti Oswaldo Paya e Harold Cepero. Yoani Sanchez è anche corrispondente per 'El Pais' e un blogger molto popolare, 'Yohandri' ha definito la giovane come "blogger filo-americana", spiegato che la giovane si è recata a Bayamo per "danneggiare il processo contro Carromero, compiere una provocazione e fare uno show a beneficio della stampa" straniera. La detenzione di Yoani Sanchez è stata resa nota dal giornalista cubano Garcia Ginarte su Twitter.
Il giovane attivista spagnolo Carromero rischia 7 anni di carcere e alcuni dissidenti si stavano recando in tribunale per essere presenti al processo, ma sono stati arrestati dalle autorità cubane. La notizia è rimbalzata dai social network al sito online di 'El Pais' e ad altre testate giornalistiche. La notizia è anche presente sul sito web legato al governo de L'Avana. Immediatamente anche blog italiani hanno fatto circolare la notizia dell'arresto di Yoani Sanchez, che in Italia scrive per la rivista di approfondimento giornalistico 'Internazionale'. Matteo Mecacci, deputato dei Radicali e presidente della commissione Diritti umani dell'Osce (Organizzazione per la sicurezza e cooperazione in Europa), ha espresso solidarietà alla blogger: "Spero che Yoani Sanchez sia presto libera di tornare a informare. Chiedo l'intervento del ministro degli Esteri Giulio Terzi e dell'Unione europea".

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©