Dal mondo / America

Commenta Stampa

La pena di morte non è applicata dal 2003

Cuba: commutata la pena dell'ultimo condannato a morte

Humberto Real dovrà scontare solo 30 anni

Cuba: commutata la pena dell'ultimo condannato a morte
29/12/2010, 11:12

L'AVANA (CUBA) - Non verrà giustiziato Humberto Eladio Real, l'ultima persona presente nel braccio della morte di un carcere cubano. La sua pena è stata commutata in una lunga pena detentiva, a 30 anni di reclusione. Ne dà notizia Elizardo Sanchez, portavoce della Commissione cubana di diritti umani e riconciliazione nazionale (Ccdhrn), che l'ha appreso dai genitori dello stesso Real.
L'uomo venne arrestato il 15 ottobre 1994, quando sbarcò clandestinamente a Cuba, insieme ad altri sei membri del Partito per l'Unità nazionale democratica, tutti provenienti dalla Florida. Erano tutti armati con fucili d'assalto militari e bombe a mano; e quando furono intercettati, aprirono il fuoco sui poliziotti locali. Nel conflitto a fuoco rimase uccido una persona del commando e gli altri furono arrestati. Real fu condannato a morte perchè era il capo, tutti gli altri a lunghe pene detentive. Ma dal 2003 nell'isola di Cuba fu decisa una moratoria delle esecuzioni, e da allora tutti i condannati a morte hanno avuto, poco a poco, la prevista pena di morte commutata in una lunga pena detentiva

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©