Dal mondo / America

Commenta Stampa

Obama ha negato di essere al corrente dell'operazione

Datagate, la Merkel spiata dal 2002

Uno dei centri di spionaggio Nsa-Cia si trovava a Roma

Datagate, la Merkel spiata dal 2002
27/10/2013, 11:38

WASHINGTON - Il giornale tedesco Der Spiegel riferisce di essere entrato in possesso di alcuni importanti documenti relativi allo scandalo del Datagate, scoppiato in seguito alle dichiarazioni della talpa Edward Snowden, e annuncia che il cellulare del Cancelliere tedesco Angela Merkel è stato spiato dalla National Security Agency sin dall’ormai lontano 2002. Pare, inoltre, che uno dei centri di spionaggio gestiti congiuntamente da Nsa e Cia avesse sede a Roma.

La Merkel fu spiata dalla Nsa dal 2002 fino al suo incontro con il presidente degli stati Uniti Barack Obama nel giugno scorso. Il giornale Der Spiegel riferisce la notizia citando alcuni documenti segreti della Nsa, precisando che Obama ha detto di ignorare che la Merkel era spiata e che se l’avesse saputo avrebbe ordinato un’immediata interruzione delle operazioni. Secondo il giornale tedesco, lo spionaggio delle conversazioni della Merkel avveniva dall’ambasciata americana a Berlino, sulla Paris Platz. Il nome con cui la Merkel veniva indicata – “GE Cancelliera Merkel” – compare in una lista di obiettivi del Dipartimento S2C32 “Ufficio Unione Europea”, lista ancora valida poco prima della visita di Obama in Germania nel giugno 2013. Non viene chiarito da questo documento che tipo di informazioni siano state raccolte dagli americani, né se siano state intercettate tutte o soltanto alcune telefonate, ma è chiaro che c’è stata un’intercettazione in passato, come riconosciuto anche dalla responsabile per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, Susan Rice, che ha incontrato il consigliere di politica estera tedesco, Christoph Heusgen.

Per quanto riguarda il centro di spionaggio a Roma, è emerso che questo fosse operativo nel 2010, quando gli Stati Uniti possedevano circa 80 centri di spionaggio in Europa, di cui uno a Roma, tutti gestiti da Nsa e Cia. Altri centri si trovavano anche in città europee quali Berlino, Francoforte, Parigi, Praga, Madrid e Ginevra.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©