Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Intanto spunta una candidatura al Nobel per la Pace

Datagate: Snowden in procinto di chiedere la cittadinanza russa?


Datagate: Snowden in procinto di chiedere la cittadinanza russa?
18/07/2013, 17:07

MOSCA (RUSSIA) - Mentre Edward Snowden, la talpa della NSA che ha fatto sapere al mondo la capacità di intercettazione degli Usa e che ora è all'aeroporto di Mosca, continua ad essere prigioniero nell'aeroporto (dato che se esce rischia di essere arrestato ed estradato negli Usa), sul suo futuro si susseguono le voci più diverse. Sergei Nikitin, esponente russo di Amnesty International ha riferito che probabilmente Snowden intende chiedere la cittadinanza russa. Non per stabilirsi a Mosca, ma solo come escamotage per aggirare i problemi della concessione della richiesta di asilo. A quel punto partirebbe per una meta più sicura. Magari il Venezuela. 
L'avvocato Anatoly Kucherena, che ha assistito lo statunitense nelle procedure per la richiesta di asilo, ha parlato invece di una richiesta per avere la cittadinanza svizzera
Intanto il professore professore russo Stefan Svallfors ha scritto al comitato per l'assegnazione dei Nobel, invitandoli a considerare la candidatura di Snowden per il premio Nobel per la pace del 2014. Sarebbe - spiega Svalfors, una sorta di "riparazione" per il premio Nobel assegnato nel 2009 a Barack Obama, e che si è dimostrato ben poco meritato. Una proposta che però ha sollevato numerose proteste da parte di quei gruppi che lottano da decenni per il rispetto dei diritti umani in Russia, con enormi sacrifici anche personali (basta considerare quanti di loro nel corso degli anni sono stati arrestati, torturati o uccisi). 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©