Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Andrà nuovamente nel Paese asiatico il 15 o 16 maggio

De Mistura farà pressione in India per rilascio Marò


De Mistura farà pressione in India per rilascio Marò
13/05/2012, 11:05

YEOSU (COREA SUD) - E’ impegnato in una azione diplomatica, volta a fare pressioni sul governo indiano, allo scopo di far rilasciare i due Marò italiani ancora agli arresti nel paese asiatico. E proprio per questo motivo, che il sottosegretario agli Esteri Staffan De Mistura,  sarà in India a giorni  il 15 o il 16 maggio,   allo scopo di "continuare a premere perché i nostri marò prima cambino localizzazione, visto che sono in una prigione anche se attenuata, e poi perché tornino a casa".

Il sottosegretario lo ha annunciato, a margine dell' inaugurazione del padiglione dell'Italia all'Expo internazionale di Yeosu, in Corea del Sud.
"E' un processo molto complicato e lungo", ha detto il sottosegretario "ma abbiamo una linea e una strategia: mi recherò, dopo la visita in Corea, a Trivandrum e a New Delhi" perché i due marò, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, "tornino a casa.
Il mio primo impegno, come è ovvio, è di andarli a incontrare". Il sistema giudiziario indiano è molto complesso e con scadenze continue, ha aggiunto De Mistura, ma "riteniamo che tutti questi rinvii siano soprattutto ingiusti".
In ogni caso, ha continuato precisando di non sapere quanto tempo si fermerà in India, "noi non molleremo su questo e questo le autorità indiane lo sanno, soprattutto nel Kerala: per noi questi ragazzi facevano il loro dovere e per questo devono tornare a casa".

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©