Dal mondo / America

Commenta Stampa

Il re del porno gli offre un contratto di lavoro

Deputato Weiner si dimette dopo scandalo porno

Si scusa per l'accaduto con la moglie Huma

Deputato Weiner si dimette dopo scandalo porno
17/06/2011, 11:06

Alla fine si è dimesso. Anthony Weiner, deputato democratico americano, protagonista dello scandalo di foto porno in rete, ha lasciato il Congresso. Si scusa soprattutto con la moglie il giovane deputato che voleva diventare sindaco di New York: “Voglio scusarmi ancora una volta per i miei errori personali e per i danni che ho causato, in particolare a mia moglie Huma”.  Lo scandalo inizia da una serie di foto erotiche inviate da Weiner sulla rete di Twitter, indirizzate ad una ragazza, ma inviate per sbaglio a circa cinquantamila persone. Una serie di messaggi “equivoci” non hanno fatto altro che alimentare lo scandalo. Lui ha provato a mentire, ma gli americani non lo hanno perdonato, ed arrivano le dimissioni, anche su consiglio del Presidente Obama. Sembra però che il 46enne non rimarrà senza lavoro. Gli è arrivata infatti un’offerta da Larry Flint, re del porno americano. “La mia offerta non è uno scherzo e per dimostrarti la mia sincerità”, dichiara Flint, “ il Flynt Management Group è pronto a pagarti il 20% di più del tuo precedente salario da deputato, con gli stessi benefici”. Chissà se Weiner cadrà nella trappola per la seconda volta.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©