Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Loro i re dello studio economico sociale

Diamond, Mortensen e Pissarides:il triumvirato per il Nobel


Diamond, Mortensen e Pissarides:il triumvirato per il Nobel
11/10/2010, 18:10

STOCCOLMA - Peter Diamond, Dale Mortensen e Christopher Pissarides sono i vincitori del premio Nobel per l'economia 2010. E’ stato assegnato loro per il proprio metodo di analisi dei mercati. Diamond e Mortensen sono studiosi statunitensi, mentre Pissarides e' anglo-cipriota. Sono tre esponenti della scuola anglosassone dunque ad aggiudicarsi il Nobel sull'economia di quest'anno. I primi due sono 70enni e l'altro 62enne. Tutti sono stati premiati per il contributo che con il loro lavoro hanno assicurato nel comprendere meglio i meccanismi che legano le politiche economiche al mercato del lavoro, in particolare le possibili distorsioni che vi si possono creare. Ad esempio, ha spiegato l'Accademia reale delle scienze svedese, quando erogando sussidi di disoccupazione eccessivamente consistenti si finisce per ottenere una disoccupazione più elevata, e tempi più lungi nella ricerca di un lavoro.
In poco più di quarant'anni si tratta solo della quinta volta che il premio sull'economia viene assegnato contestualmente a tre accademici. Peter Diamond è nato a New York nel 1940, professore di economia al Massachusetts Institute of Technology, a Cambridge. E' stato lui, secondo la Fondazione del premio Nobel, a gettare le basi di questi studi elaborando teorie sui fondamentali delle dinamiche dell'attività di ricerca nei mercati. La sua base formativa è di matematico, è conosciuto soprattutto per il lavoro che ha svolto nell'analizzare il sistema di assistenza sociale negli Usa.
Dale Mortensen e Christopher Pissarides hanno invece lavorato nell'applicare queste teorie al mercato del lavoro. Mortensen è nato nel 1939 a Enterprise, un piccolo centro nell'Ohio, nei pressi di Columbus, e insegna economia alla Northwestern University, di Evanston, nell'Illinois. Christopher A. Pissarides è nato nel 1948 a Nicosia, a Cipro, diventato cittadino britannico è professore di economia alla London School of Economics. A sua volta specializzato sulle questioni attinenti al mercato del lavoro, ha analizzato la dinamica della disoccupazione in relazione alle misure di politica economica. I tre si divideranno l’ammontare del premio, 10 milioni di corone, poco più di un milione di euro.
Il Premio della Banca di Svezia per le scienze economiche in memoria di Alfred Nobel raggiunge quest'anno la sua 42ma edizione.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©