Dal mondo / America

Commenta Stampa

Trump attacca il procuratore Mueller

Dipartimento di giustizia Usa: non ci sono prove sul Russiagate


Dipartimento di giustizia Usa: non ci sono prove sul Russiagate
25/03/2019, 10:28

WASHINGTON (USA) - Il Dipartimento di giustizia statunitense ha mandato una lettera al Congresso in cui riassume la sua visione sul Russiagate. Secondo il Dipartimento di giustizia, non ci sono prove che qualche funzionario Usa abbia consapevolmente cospirato con la Russia per favorire Trump alle elezioni presidenziali del 2016. Mentre nella lettera si rimane nel vago riguardo l'accusa di ostruzione alla giustizia: "Anche se il rapporto non conclude che il presidente abbia commesso un reato, allo stesso tempo non lo esonera". 

Trump ha reagito con un duro attacco contro il procuratore Robert Mueller: "È una vergogna che il nostro Paese abbia dovuto sopportare tutto questo. A essere onesti è una vergogna che il vostro presidente abbia dovuto sopportare tutto questo". In realtà, la lettera non scagiona nessuno, dato che secondo l'accusa furtono i dipendenti di Trump ad avere rapporti con imprenditori russi vicini a Putin. All'epoca Trump non aveva cariche pubbliche e quindi gli eventuali contatti erano un rapporto tra privati. Rapporto dei quali nessuno era tenuto a darne notizia a chicchessia. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©