Dal mondo / Australia

Commenta Stampa

Molti disagi, cenere ovunque ma nessuna vittima

Dopo 115 anni esplode un vulcano in Nuova Zelanda


Dopo 115 anni esplode un vulcano in Nuova Zelanda
07/08/2012, 13:51

NUOVA ZELANDA - Dopo 115 anni di inattività, riprende ad eruttare il monte Tongariro, un vulcano situato in Nuova Zelanda e al centro dell'omonimo parco naturale (che è anche patrimonio dell'Unesco). L'eruzione è iniziata nella notte, con boati è sbuffi di cenere visibili da lontano. I molti turisti presenti nella zona, hanno potuto ammirare lo spettacolo, ma per ora non c'è rischio, anche se l'eruzione ha scagliato rocce del peso di qualche tonnellata ad oltre un chilometro di distanza. Ma le eruzioni di questo vulcano - come quelle dei vicini vulcani Ngauhuroe e Ruhapehu - solitamente sono provocati più da vapore che da lava e quindi sono per lo più innocue. 
Per lo più i fastidi maggiori sono dati dall'eruzione di cenere, anche se il vento da nord ovest sta spingendo il grosso verso il mare aperto. Per sicurezza molti voli che dovevano atterrare nel nord dell'isola sono stati dirottati verso altri aeroporti più sicuri, mentre le autorità hanno diffuso annunci affinchè si controllino le riserve idriche (da quelle parti ci sono zone semiselvatiche dove non arriva acqua corrente e si usano cisterne d'acqua. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati