Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Solo un miracolo ha evitato un strage

Duplice attentato nel pieno centro di Stoccolma


Duplice attentato nel pieno centro di Stoccolma
12/12/2010, 11:12

STOCCOLMA - La capitale svedese, nel tardo pomeriggio di sabato, è stata scossa da due violente esplosioni che, solo per un caso fortuito (Il Corriere parla condivisibilmente di "miracolo") non hanno generato una vera e propria strage.
Per la precisione, sono stati colpiti i baluardi dello shopping situati nei dintorni di Drottniggatan. Le deflagrazioni, anche se avvenute in un orario di marcato affollamento, hanno incredibilmente provocato solo un morto e due feriti; lasciando incolumi tutti gli altri passanti che effettuavano ignari le proprie compere natalizie.
Il primo ordigno ha fatto saltare in aria un'auto bianca parcheggiata in via Olaf Palme. Sulla seconda bomba, invece, non sono ancora chiarissime le ricostruzioni. Sembrerebbe che l'esplosione si sia verificata all'interno di un negozio in Bryggargatan. Secondo quanto conferma la Tv svedese, l'unico cadavere ritrovato era a circa 300 metri dall'auto esplosa e, al suo fianco, aveva una borsa riempita con dei chiodi. A tal proposito le autorità non sono ancora in grado di stabilire se si tratta di una vittima, di un complice degli attentatori o di un kamikaze che non sia riuscito a posizionare la borsa in tempo.

L'AVVERTIMENTO
A pochi minuti dalla duplice deflagrazione, alle caselle e-mail dell'agenzia di stampa TT, erano arrivati dei messaggi audio in lingua svedese ed araba attraverso i quali si criticava aspramente la presenza di militari svedesi in Afghanistan ed il silenzio del governo di Stoccolma riguardo le vignette satiriche su Maometto create dal disegnatore Lars Vilks.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©