Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Migliaia di persone si sono recate a rendere omaggio al guru

E' morto Sai Baba, il famoso leader spirituale indiano

Sai baba era ricoverato da un mese per problemi cardiaci

E' morto Sai Baba, il famoso leader spirituale indiano
24/04/2011, 10:04

PUTTAPARTHI (INDIA) - I media locali riferiscono che il leader spirituale indiano Sai Baba è deceduto stamane in un ospedale dell'Andhra Pradesh, in India, all'età di 85 anni. Il decesso è avvenuto alle 7,40 ora indiana (4,10 in Italia) a causa di un collasso cardiocircolatorio.
Migliaia di sostenitori del guru indiano, conosciuto in tutto il mondo e considerato dai suoi seguaci come un vero e proprio dio vivente, sono radunati dinanzi all'ospedale di Puttaparthi, in cui Sai Baba era ricoverato da quasi un mese per problemi cardiaci, per rendergli l'ultimo saluto. Ma il corpo del santone, che nei prossimi due giorni sarà tenuto nell'ashram di Puttaparthi, nell'India meridionale, per permettere ai suoi seguaci di rendergli omaggio, potrà ricevere visite soltanto a partire da questo pomeriggio.
Già nei giorni scorsi, migliaia di persone sono confluite nella cittadina dell'Andhra Pradesh e la polizia ha dovuto allestire delle barriere per contenere la folla. Le autorità indiane, invece, in attesa dei funerali, che si terranno mercoledì, hanno lanciato un appello alla calma.
Il successo di Sai Baba iniziò negli anni Sessanta, quando anche politici e star di primo piano iniziarono ad avvicinarsi al famoso guru indiano, a cui venivano attribuiti fenomeni soprannaturali. Grazie alla complice simpatia dei media e dell'alta società, prima indiana, poi internazionale, negli anni successivi l'influenza di Sai Baba è cresciuta, estendendosi non solo in Oriente, ma anche in Occidente. Attualmente i suoi fedeli sono circa dieci milioni e nei centri da lui fondati, in India e nel resto del mondo, sono ora in atto riunioni di preghiera.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©