Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Primo caso nel Paese africano

Ebola: allarme in Guinea, 80 contagi e 59 morti

In allerta agenzie internazionale e Ong

Ebola: allarme  in Guinea,  80 contagi e 59 morti
23/03/2014, 12:16

GUINEA (AFRICA) –  Allarme in Guinea dove da febbraio sono morte 59 persone, contagiate da una epidemia di Ebola.  Il  bilancio (provvisorio) è  fornito dai servizi sanitari locali che hanno registrato in totale 80 casi di contagi.

In allerta anche le Agenzie internazionali e Ong che stanno aiutando il governo nella lotta all'epidemia. Medici senza frontiere ha annunciato un intervento d'urgenza con l' invio di 24 medici, infermieri e igienisti che affiancheranno l'équipe già in Guinea. In partenza due aerei con materiale medico.

Da quanto si apprende da fonti mediche locali questa sarebbe la  prima epidemia di Ebola nella storia della Guinea e dei primi casi di decessi a causa del virus in tutta l’Africa occidentale. Casi simili si sono presentati     in Sierra Leone, un paese che confina a nord con la Guinea. Sono in corso analisi per scoprire se le due epidemie siano collegate. Il ministro della Salute del Ghana ha dichiarato che non tutti gli ottanta casi di infezione sono confermati e che alcuni potrebbero essere dovuti ad altre malattie.  Il fatto che non esistano vaccini o terapia ha reso l’Ebola una malattia insidiosissima. 

In alcuni paesi occidentali (anche in Italia) , tra la fine degli anni Ottanta vi furono alcuni casi, immediatamente controllati. In  quel frangente ,  la malattia venne  importata  tramite scimmie infette,  provenienti  dalle Filippine. 

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©