Dal mondo / America

Commenta Stampa

“Mi sto sacrificando per i cittadini”

Edward Snowden, è lui la talpa per il Guardian

Un ragazzo di 29 anni che chiede verità

Edward Snowden, è lui la talpa per il Guardian
10/06/2013, 09:34

WASHINGTON - “So che subirò le conseguenze delle mie azioni”, queste le parole di Edward Snowden, accusato alto tradimento. Lui, ventinovenne ed ex tecnico della Cia, ha deciso di far saltare il sistema e di rivelare al quotidiano inglese Guardian materiale sulla sorveglianza della National Security Agency americana,indiscrezioni che si stanno dilagando a macchia d’olio. Il ventinovenne vuole continuare su questa linea, afferma di non aver fatto alcuna cosa illegale e che non ha alcuna intenzione di nascondersi. E’ stato l’ex tecnico che ha lavorato per quattro anni per Nsa a voler esporsi lasciando che il Guardian mettesse nero su bianco le sue generalità. "Sarò  soddisfatto se l'insieme delle leggi segrete, lo sproporzionato scuse e i travolgenti poteri esecutivi che guidano il mondo che amo saranno rivelati anche solo per un attimo. Il mio unico obiettivo è informare il pubblico di ciò che viene fatto in suo nome e quanto viene fatto contro di loro.   Voglio che ci si concentri su questi documenti, non su di me, e che si apra un dibattito tra i cittadini di tutto il globo su quale genere di mondo vogliamo vivere". Adesso la paura è che ci siano delle ritorsioni sui familiari, ma Edward Snowden sta accarezzando l’idea di trasferirsi in Islanda. Tuttavia, è consapevole dei rischi e del futuro pericoloso che potrebbe attenderlo: “ Non puoi metterti contro le più potenti agenzie di intelligence del mondo e non accettare il rischio. Se ti vogliono catturare nel corso del tempo ci riusciranno". La talpa che ha provocato il caso ha poi specificato : “Mi sto sacrificando tutto questo perché non posso in buona fede consentire al governo Usa di distruggere la privacy, la libertà di internet e le libertà di base della gente nel mondo con questo imponente sistema di sorveglianza che hanno costruito in segreto”.

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©