Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

I voli erano stati proibiti dopo l'invasione del Kuwait

Effettuato il primo volo Baghdad-Londra dopo 20 anni


Effettuato il primo volo Baghdad-Londra dopo 20 anni
26/04/2010, 10:04

LONDRA - Non aveva nulla di particolare il Boening 747/400 che è atterrato questa mattina all'aeroporto di Gatwick, a Londra, almeno all'apparenza. In realtà c'era di particolare l'aeroporto da cui era partito: Baghdad. Infatti gli aeroporti iracheni vennero chiusi, come sanzione, a qualunque volo commerciale quando Saddam Hussein invase il Kuwait nel 1990. Ed oggi, dopo 20 anni sono stati riaperti. A dire il vero il primo volo doveva avvenire lo scorso 16 aprile, ma il caos creato nei cieli europei dalle ceneri scagliate nell'alta atmosfera dal vulcano islandese, ceneri che hanno bloccato a terra gran parte dei voli. Di sicuro non c'era la folla su questo aereo: una trentina di passeggeri, tra cui il ministro dei Trasporti iracheno, Amer Abduljabbar Ismail.
L'aereo ha fatto regolare scalo tecnico a Malmoe, in Svezia, e poi da lì si è diretto a Londra. Nessun problema da segnalare, ma il punto è verificare quanto questo sia un segno reale e quanto semplice propaganda.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati