Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

EGITTO: ANCORA PRIGIONIERI I TURISTI RAPITI, COMPRESI I 5 ITALIANI


EGITTO: ANCORA PRIGIONIERI I TURISTI RAPITI, COMPRESI I 5 ITALIANI
23/09/2008, 08:09

Si sono rivelate infondate le notizie sulla liberazione delle 19 persone rapite ieri in Egitto. Si era sperato ieri sera, quando il Ministro degli Esteri egiziano, Ahmed Abul Geit, aveva parlato della loro liberazione. Ma la notizia è stata subito smentita sia dalla Farnesina che dall'ambasciatore italiano al Cairo, che hanno parlato di trattative ancora in corso. Nel frattempo sembra confermato che i rapitori si sono rifugiati nel vicino Sudan e che chiedono 15 milioni di dollari per il rilascio degli ostaggi. Anche se sulla cifra ci sono anche altre versioni che parlano di cifre più basse, intorno ai 6-8 milioni. Si erano sparse voci che il governo egiziano avesse intenzione di tentare un'azione di forza, ma poi ne sono stati dissuasi dal governo tedesco (cinque dei rapiti sono tedeschi) anche per la conformazione della zona. Infatti di tratta di una zona montuosa, raggiungibile via terra solo dopo avere attraversato alcuni giorni di deserto. Il che vuol dire che le possibilità per le forze armate di avvicinarsi via terra è scarsissima, e senza sapere dove sono esattamente gli ostaggi (la montagna è alta circa 2000 metri) anche un aviolancio è pericoloso, perchè metterebbe ostaggi e soldati a rischio di morte.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©