Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Egitto: condannati a morte mandante e killer della cantante Tamin


Egitto: condannati a morte mandante e killer della cantante Tamin
21/05/2009, 10:05

La cantante libanese Suzanne Tamin fu trovata morta nella sua abitazione di Dubai lo scorso 28 luglio, colpita a morte con un coltello e col il viso sfigurato con un temperino. I sospetti delle autorità di polizia si concentrarono subito su Hisham Talaat Mustafa, imprenditore egiziano, parlamentare ed amante della cantante. E le indagini hanno poi dimostrato che l'uomo aveva pagato 2 milioni di euro a Mohsen el Sukkari, perchè uccidesse la donna, colpevole di tradirlo con un pugile iracheno. I due sono stati arrestati, processati al Cairo, in Egitto, e condannati entrambi all'impiccagione. Mentre all'interno veniva letta la sentenza, fuori si scontravano i sostenitori di Mustafa con la Polizia, che ha impedito loro di entrare tirando fuori le pistole.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©