Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Per oggi previste nuove manifestazioni Fratelli Musulmani

Egitto, giustiziati 25 poliziotti al nord del Sinai

Una vera e propria esecuzione

(Ansa)
(Ansa)
19/08/2013, 11:04

AL ARISH (EGITTO) – 25 poliziotti uccisi a sangue freddo in un’imboscata nel nord del Sinai. Lo riferiscono fonti della sicurezza egiziana. Una vera e propria esecuzione: gli uomini sono stati fatti scendere dai due blindati che li trasportavano, fatti mettere in riga e poi giustiziati. L'attacco ai danni dei poliziotti che provenivano dal varco di Rafah, al confine con Gaza, e’ avvenuto in stile jihadista.
Gli assalitori hanno inoltre distrutto i bus sparando razzi con RPG.
Il ministero dell'Interno riferisce che, oltre ai 25 morti, ci sono anche due feriti in gravissime condizioni.
Intanto sono previste per oggi nuove manifestazioni organizzate dai Fratelli Musulmani al Cairo, nei quartieri di Heliopolis - sede del palazzo presidenziale - di Giza, di Maadi, di Imbaba. 

AGGIORNAMENTO DELLE 13.00

Cadono le accuse a carico di Hosni Mubarak, l'ex presidente egiziano deposto nel 2011: l'autorità giudiziaria ha disposto la sua scarcerazione. L'ex rais resta ai domiciliari per l'affaire delle tangenti a un media statale. Lo riferiscono fonti giudiziarie. 

Commenta Stampa
di Francesca Galasso
Riproduzione riservata ©