Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Mentre slitta l'ultimatum, non si sa di quanto

Egitto: i militari davanti alla Tv di Stato con i carri armati


Egitto: i militari davanti alla Tv di Stato con i carri armati
03/07/2013, 16:27

IL CAIRO (EGITTO) - Ormai manca poco allo scadere dell'ultimatum che i militari hanno dato al Presidente Mohamed Morsi per dimettersi, ma non sembrano esserci novità. Morsi conferma il suo no alle dimissioni. 
Ma qualcosa sta avvenendo. Innanzitutto i soldati hanno preso il controllo della Tv di Stato, mandando a casa tutto il personale non interessato alle dirette. E hanno schierato alcuni carri armati all'esterno degli edifici della Tv di Stato.
Nel frattempo è in corso una riunione tra i vertici militari, a cui partecipa anche il Ministro della DIfesa Abdel Fattah el Sissi. El Sissi si è anche schierato apertamente contro Morsi, con un comunicato: "Il capo delle forze armate ha affermato oggi che per i militari è più onorevole morire piuttosto che vedere il popolo egiziano terrorizzato e minacciato. Giuriamo davanti a Dio che sacrificheremo il nostro sangue per l'Egitto e la sua gente, contro tutti i gruppi terroristi, estremisti e ignoranti". 
 Nel frattempo i militari stanno anche tranquillizzando la popolazione, sostenendo che non hanno fissato un orario per l'intervento. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©