Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Moglie e figli di Mubarak sono scappati a Londra

Egitto: il capo dei servizi segreti nominato vicepresidente

Intanto la gente in rivolta sfida il coprifuoco

Egitto: il capo dei servizi segreti nominato vicepresidente
29/01/2011, 16:01

IL CAIRO (EGITTO) - E' cominciata la formazione del nuovo governo in Egitto, con il Presidente Hosni Moubarak che ha nominato il suo vice. Si tratta del generale Omar Solemein, capo dei servizi segreti. Una scelta non casuale: da una parte permette di tenere sotto controllo l'esercito, dopo che in diverse parti del Paese i soldati avevano fraternizzato con i manifestanti; dall'altra si tratta di una scelta che piace agli Stati Uniti, che stanno cercando di sostenere il Presidente. Al contrario, è la persona meno adatta a portare avanti le riforme chieste dalla piazza.
E' stato dato anche ad Ahmad Shafiq, ex Ministro dell'Aviazione, il compito di formare un nuovo governo, per guidare il Paese. Una nomina nel solco della continuità, dato che è un amico di Moubarak da 40 anni e commilitone quando sentrambi erano nell'aviazione egiziana.
Intanto però le manifestazioni di piazza continuano e si intensificano. Tuttora sono in corso manifestazioni, nonostante alle 16 ora locale (le 15 in Italia) sia scattato un coprifuoco che di fatto è stato ignorato. Ma gli stranieri sono preoccupati. Negli aeroporti ci sono circa 2000 persone che stanno cercando un posto per tornare a casa. Un aereo con i parenti dei diplomatici israeliani è partito dalla capitale egiziana diretto a Tel Aviv. Persino la moglie e i figli di Moubarak sono scappati a Londra, pare portandosi appresso 97 valigie. Insomma, una vera e prorpio fuga.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©