Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Furono rapite nel corso di un'escursione nel deserto

Egitto: Liberate le due prigioniere americane

Arabiya ha comunicato la notizia

Egitto: Liberate le due prigioniere americane
03/02/2012, 18:02

Sono state finalmente liberate le due turiste statuninitensi americane che erano state prese in ostaggio dai miliziani armati del Sinai. La notizia è stata resa nota dall’emittente televisiva di Arabiya. Secondo quanto comunicato da quest’ultima, le due giovani sarebbero state salvate dalle forze di sicurezza egiziane.
Il rapimento avvenne nel corso di un escursione nel deserto che le due americane stavano facendo con un gruppo di cinque escursionisti. Durante il percorso di ritorno, per raggiungere il loro hotel a Sharm ed-Sheikh, dopo aver visitato il monastero di Santa Caterina nella parte centrale della penisola, i loro mini –bus vennero bloccati da un altro veicolo. Si trattava di un commando che dopo aver impedito loro di proseguire il cammino, avrebbero costretto le due ragazze a seguirli.
Dopo la caduta del regime di Hosni Mubarak, quasi un anno fa, le ricerche divennero molto più difficili a causa di un allentameno della vigilanza. 
Quello che è capitato alle due americane non  appresenta un episodio isolato. Il 31 gennaio vennero   sequestrati 25 tecnici e ingegneri cinesi sempre a Sinai, anche loro successivamenti liberati. Il motivo del rapimento è da attribuirsi al tentativo di avere in cambio il rilascio di detenuti in prigione per attentati terroristici.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©