Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Le forze armate respingono le "accuse di golpe"

Egitto: Morsi respinge l’ultimatum dell’esercito

Ministro degli Esteri Kamel Amr rassegna dimissioni

Nella foto il leader egiziano Mohamed Morsi
Nella foto il leader egiziano Mohamed Morsi
02/07/2013, 09:28

EL CAIRO - L'ultimatum di 48 ore lanciato dalle Forze armate è stato respinto dal  presidente egiziano Mohamed Morsi. Il leader egiziano dice che le affermazioni dell'esercito non sono state da lui prese in considerazione e che alcune frasi contenute nell'ultimatum stesso "potrebbero creare confusione".

Morsi dice, ancora,  di credere che una dichiarazione rilasciata dal capo delle Forze Armate con un ultimatum alle forze politiche per conquistare il consenso, rischia di causare confusione e attacca il suo piano per una riconciliazione nazionale.  Notando che Morsi non è stato consultato in anticipo dal generale che ha lanciato l'ultimatum, l'ufficio di presidenza asserisce: "Sembra che alcune delle affermazioni dell'ultimatum abbiano significati che potrebbero creare confusione in una nazione complessa".

Le forze armate  -  al contrario  -  respingono  le "accuse di golpe" e affermano e che il loro ultimatum è mirato a "spingere le forze politiche a raggiungere un consenso" dopo avere ascoltato le richieste della piazza. Intanto il ministro degli Esteri Kamel Amr ha offerto le proprie dimissioni.

Nel frattempo il presidente  Morsi, ha avuto un colloquio telefonico col presidente degli Stati Uniti Barack Obama.  Gli Usa chiedono che si ascoltino i manifestanti.  Obama, secondo quanto si apprende  da una nota della Casa Bianca ha affermato: "Morsi ascolti il popolo" -  Obama, che si trova in Tanzania, ha detto -    che "gli Stati Uniti sono impegnati nel processo democratico egiziano e non si schierano con nessuna della parti.

"Il presidente Obama ha incoraggiato Morsi a mostrarsi sensibile alle preoccupazioni dei dimostranti ed ha sottolineato che l'attuale crisi può essere risolta solo attraverso un processo politico", si legge nella nota.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©