Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Da oltre 40 anni guidava comunità cristiana del Medioriente

Egitto: morto Shenouda III, il papa dei copti


Egitto: morto Shenouda III, il papa dei copti
18/03/2012, 11:03

EGITTO - Si è spento ieri, all’età di  88 anni,  Shenuda III, “capo” della comunità copta d’Egitto. Da  oltre 40 anni  guidava la maggiore comunità cristiana del Medioriente. In Egitto sono  più  di 10 milioni  le persone  accomunate dalla fede copta.  Shenuda III divenne patriarca d’Alessandria nel 1971, ma 10 anni dopo fu mandato in esilio dall’allora presidente, Sadat, a cui contestava gli accordi con Israele. Dovette aspettare tre anni per essere liberato dal suo successore, Hosni Mubarak. Nel corso del suo papato, la Chiesa copta ha conosciuto una forte espansione mondiale. Shenuda III si è anche impegnato per l’unità cristiana: con lui, dopo oltre un millenio, un papa copto d’Oriente incontrava un papa cattolico.
IL CORDOGLIO DI BENEDETTO XVI  - "La Chiesa cattolica si unisce al dolore e alla preghiera dei cristiani copti per la dipartita di Sua Santità il Papa Shenouda III di Alessandria, loro capo spirituale". È quanto ha dichiarato ieri sera il direttore della sala stampa vaticana, padre Federico Lombardi. "Il Papa Benedetto XVI - ha riferito il portavoce vaticano - è stato informato e si unisce spiritualmente alla preghiera di suffragio". "Per tutti noi - ha detto ancora padre Lombardi - rimarrà indimenticabile l'incontro del Papa Shenouda al Cairo con Papa Giovanni Paolo II, durante il suo pellegrinaggio al Monte Sinai in occasione del Grande Giubileo, momento alto del dialogo e dell'incontro nella comune fede in Cristo. Il Signore accolga questo grande pastore e gli dia il premio meritato per il suo servizio".

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©