Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Seggi aperti per il referendum Costituzionale

Egitto: scontri durante voto, 8 morti

Arrestati giornalisti di Al-Jazeera


Egitto: scontri  durante voto, 8 morti
14/01/2014, 16:04

IL CAIRO -  Sono aperti da stamane i seggi , in Egitto, dove oltre 53 milioni di  elettori , sono chiamati ad esprimersi sul  referendum Costituzionale.  Le  imponenti misure messe in campo per controllare  l'affluenza, però, non sembrano aver  garantito  la sicurezza ,  infatti , è stata da poco diffusa la notizia che a seguito di alcuni scontri sono state assassinate 8 persone.  A riferirlo l'inviato della tv satellitare al-Jazeera, che cita fonti mediche locali. L'emittente precisa che metà delle vittime si concentra a Sohag, nell'Egitto centrale. In precedenza, il quotidiano al-Ahram parlava di cinque vittime confermate dalle autorità egiziane: una a Nasser, nel governatorato settentrionale di Beni Suef, tre a Sohag, una nella zona di Nahya a Giza, alle porte del Cairo.  La televisione, fa sapere  inoltre, che  le forze di sicurezza egiziane hanno arrestato alcuni propri giornalisti,  sequestrando loro le telecamere.   Al-Jazeera è da tempo nel mirino delle autorità egiziane che accusano la tv di stato del Qatar di faziosità a favore dei Fratelli Musulmani. Dopo la destituzione del presidente Mohamed Morsi, appartenente alla Fratellanza, gli uffici del network al Cairo sono stati chiusi.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©