Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

ELEZIONI IN IRAN: CONSERVATORI IN NETTO VANTAGGIO


ELEZIONI IN IRAN: CONSERVATORI IN NETTO VANTAGGIO
15/03/2008, 18:03

Si profila una netta affermazione dei conservatori nelle elezioni parlamentari in Iran. Un successo pari al 71% dei seggi del Majilis, il Parlamento del Paese. I dati sono stati diffusi dal ministro dell’Interno di Teheran, Mostafa Pour Mohammadi, sulla base di una conta solo parziale delle schede. Il risultato uffciale arriverà domani. Si tratta però di una vittoria scontata, dopo che la maggioranza dei candidati riformisti era stata esclusa dalle elezioni. Le autorità parlano di una “gloriosa affluenza alle urne”, stimata intorno 65 per cento. Affluenza in netto rialzo rispetto al voto del 2004, quando i riformisti persero la maggioranza. Alla principale coalizione riformista è stato permesso di presentare solo 102 candidati per i 260 seggi in palio al di fuori della circoscrizione di Teheran. Nonostante questo dovrebbero averne conquistati 44. Una piccola vittoria. Se il risultato fosse così confermato sarebbe comunque una buona affermazione anche rispetto al parlamento uscente, dove i riformisti occupavano 40 seggi.

Commenta Stampa
di Giulio d'Andrea
Riproduzione riservata ©