Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Domenica alle urne: "Non vi sono condizioni"

Elezioni in Kosovo, chiesa ortodossa contro voto serbi


Elezioni in Kosovo, chiesa ortodossa contro voto serbi
07/12/2010, 20:12

BELGRADO - La chiesa ortodossa serba si è detta indirettamente contro la partecipazione della popolazione serba del Kosovo al voto anticipato di domenica prossima, affermando che per questo "non vi sono le condizioni". "È evidente che non esistono le condizioni normali per la partecipazione dei serbi alle elezioni", ha detto la Chiesa di Belgrado in un comunicato diffuso nel pomeriggio. Tale posizione è stata spiegata con il fatto che le elezioni sono state convocate dal "parlamento di uno stato autoproclamatosi del Kosovo", mentre "non si è ancora verificato il ritorno di un gran numero di espulsi (serbi dal Kosovo)". Una posizione analoga era stata assunta nelle scorse settimane dal governo di Belgrado, che aveva denunciato anch'esso la mancanza delle condizioni necessarie per la partecipazione dei serbi del Kosovo al voto anticipato.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©