Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

EMERGENZA GAZA, UN CONTRIBUTO ALL'UNICEF


EMERGENZA GAZA, UN CONTRIBUTO ALL'UNICEF
12/01/2009, 11:01

I bambini sono le prime vittime di questa tragica situazione: già si contano oltre 250 morti tra i bambini colpiti nelle case, in strada e persino nei rifugi allestiti dall'ONU e fatti oggetto di bombardamento.

L'UNICEF, presente stabilmente a Gaza con uno staff composto da personale locale, sta prestando sin dall'inizio della crisi la propria opera di soccorso all'infanzia, fornendo:
 

    * 20 kit di rianimazione per le operazioni chirurgiche di emergenza
    * 355 kit di pronto soccorso
    * materiali sanitari di emergenza per 50.000 persone

 

    * farmaci e attrezzature sanitarie sufficienti per prestare cure di base a   50.000 persone per 3 mesi.
    * scorte di carburante e generatori elettrici per 13 ospedali e 24 ambulatori
    * kit familiari per la potabilizzazione dell'acqua e per l'igiene personale

    * dislocazione di 5 nuovi team composti ciascuno da 20-30 operatori sociali (psicologi, assistenti sociali, avvocati) incaricati di svolgere visite nelle abitazioni e negli ospedali per offrire alle vittime sostegno psicologico e tutela legale
    * materiali per attività didattiche di emergenza

 

L'UNICEF ha lanciato un appello umanitario per 19,8 milioni di dollari per l'emergenza a Gaza.
 
Anche tu puoi dare il tuo aiuto, con una donazione a sostegno del progetto UNICEF "Aiuti senza confine" a beneficio dell'infanzia di Gaza e Cisgiordania: https://www.unicef.it/web/donazioni/index.php?c=6KPA&l=0001
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©