Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Duro ed inaspettato discorso del premier turco

Erdogan: "Israele è la principale minaccia alla pace"


Erdogan: 'Israele è la principale minaccia alla pace'
07/04/2010, 11:04

PARIGI - Da Parigi, dove si trova in visita ufficiale di Stato, il premier turco Tayyip Erdogan sferra un duro attacco diplomatico ad Israele, definendolo "principale minaccia per la pace regionale" in Medio Oriente. La durezza di questa frase è insolita, dato l'importante ruolo di mediatrice che la Turchia ha da molto tempo. Infatti, pur essendo un Paese islamico, la Turchia ha una impronta fortemente laica; il che lo rende politicamente accettabile sia da Israele (che comunque è sostenuto dalla NATO, di cui fa parte anche la Turchia) che dai Paesi musulmani del Medioriente.
Ma è probabile che questa reazione sia stata dovuta al comportamento della delegazione israeliana al tavolo di accordi con la Siria. Infatti è da tempo che la Turchia fa da tramite tra i due Paesi, impegnati in trattative separate. Detto in soldoni: la delegazione israeliana parla con quella turca, che poi riferisce alla delegazione siriana; quest'ultima valuta, decide ed affida la risposta alla delegazione turca, che la riferisce a quella israeliana. E così via.
Ma non è una novità che, da quando è stato eletto il governo Netanyahu, le richieste israeliane siano diventate più esagerate e le concessioni disponibili più ridotte; una posizione ostruzionistica che crea notevoli problemi alla trattative diplomatiche ed alla posizione turca, dato che Ankara si è spesa molto per questo accordo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©