Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Problemi solo nella penisola scandinava

Eruzione in declino, cieli aperti al volo


Eruzione in declino, cieli aperti al volo
21/04/2010, 10:04

EUROPA - Comincia a diminuire l'eruzione del vulcano islandese Fimmvorduhals, secondo quanto riferito dal responsabile locale della Protezione Civile, basandosi sui dati dei sensori disposti inloco. E questo ha portato ad una riduzione della densità della nube di cenere che è sopra l'Europa e che sta ostacolando i voli. Ormai quasi tutti gli aeroporti europei sono stati riaperti, compresi quelli inglesi; restano chiusi solo alcuni aereoporti in Svezia, anche se negli altri aeroporti continuano le cancellazioni di diversi voli ogni giorno, a causa dell'allungamento dei tempi necessari per la manutenzione a terra. Uno dei voli cancellati da Francoforte, per esempio, era quello che doveva portare in Italia i tre operatori di Emergency liberati in Afghanistan dai servizi di sicurezza afgani, che quindi stanno rientrando in Italia con un pulmino.
Intanto si cominciano a fare i conti dei danni che questa nube ha provocato. Secondo la Iata (Associazione internazionale del trasporto aereo) i danni ammontano a 1,7 miliardi di dollari, pari a circa 1,25 miliardi di euro.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©