Dal mondo / America

Commenta Stampa

Tredici lavoratori si sono rifugiati in acqua, uno è ferito

Esplode piattaforma petrolifera nel Golfo del Messico


Esplode piattaforma petrolifera nel Golfo del Messico
02/09/2010, 18:09

WASHINGTON - A sud di Grand Isle, al largo della costa della Lousiana, si è incendiata nel Golfo del Messico una piattaforma petrolifera di proprietà della Mariner Energy, attivissima nella trivellazione off-shore.
I tredici dipendenti, che hanno lanciato l'sos,  si sono rifugiati in acqua e sono in attesa dei soccorsi. La guardia costiera degli Stati Uniti ha annunciato di aver inviato mezzi di emergenza a Vermilion Bay, a circa 150 chilometri al largo della Lousiana.
L'esplosione si è verificata tra le 9 e le 10.15 (ora locale); sul posto sono in arrivo tre elicotteri da New Orleans e due da Houston. A breve arriveranno anche due navi e due aerei.
Dei tredici impiegati, uno sarebbe ferito, ma non si conoscono precisamente le sue condizioni di salute. La piattaforma è ancora in fiamme; non è ancora noto se l'esplosione abbia causato fughe di petrolio o gas nell'oceano.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©