Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

EUROPA PIU' DECISA SULL'AFFAIRE GEORGIA


EUROPA PIU' DECISA SULL'AFFAIRE GEORGIA
01/09/2008, 14:09

L'Europa cercherà di elaborare una visione unitaria e coerente sul conflitto in Georgia, durante il vertice straordinario convocato dal presidente francese dell'UE, Nicolas Sarkozy. Per l'ambasciatore georgiano in Francia, Mamuka Kudava, uscito questa mattina con un articolo sul quotidiano Le Monde, il ritorno ad una stabilità duratura nella regione richiede un intervento repentino da parte dei paesi europei. Il presidente Sarkozy insiste sulla necessità di una risposta "decisa" alla Russia, privilegiando il dialogo alle sanzioni. Gran Bretagna, Svezia, Polonia e gli altri paesi ex comunisti caldeggiano, invece, una linea più dura. Il premier inglese Gordon Brown ha chiesto una "revisione globale" delle relazioni tra la Russia e l'Occidnte, ipotizzando di ripristinare le vecchie unioni del G7 che non contemplavano la presenza di Mosca. Si discuterà anche di come aiutare la Georgia a risollevarsi, valutando la possibilità di inviare una missione civile a Tbilisi.

Commenta Stampa
di Serena Grassia
Riproduzione riservata ©