Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

la ragione delle sue dimissioni era rimasta sinora ignota

Ex vescovo norvegese ammette abusi su minore


Ex vescovo norvegese ammette abusi su minore
07/04/2010, 09:04

TRONDEHIM (NORVEGIA) - Ancora uno scandalo colpisce la Chiesa, anche se i fatti risalgono a 20 anni fa. Infatti fu allora che Georg Mueller - originario di Trier in Germania, ma parroco a Trondheim, città del sud della Norvegia - abusò di uno dei ragazzi del coro. La vittima degli abusi fu poi risarcita (la somma si aggira sulle 400-500 mila corone svedesi, pari a circa 40-50 mila euro) in cambio del suo silenzio, che è stato mantenuto fino ad oggi. Ma il quotidiano norvegese Andresseavisen ha rivelato i retroscena, specificando che questa è la ragione per cui Mueller, nel frattempo diventato vescovo di Trondheim, fu costretto a dare le dimissioni l'anno scorso. Ad imporlo fu il Vaticano, informato dell'accaduto e del fatto che stava per essere reso noto tutto il fatto.
Da allora Mueller è introvabile, ufficialmente perchè sottoposto a "trattamento psicologico e a cure spirituali, come ha sottolineato Bernt Eisvig, attuale vescovo di Trondheim e Oslo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©