Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

EXIT POLL: L'IRLANDA DICE NO AL TRATTATO DI LISBONA


EXIT POLL: L'IRLANDA DICE NO AL TRATTATO DI LISBONA
13/06/2008, 15:06

Secondo le prime indiscrezioni di esponenti del governo e dei partiti, sentiti dalla televisione pubblica irlandese Rte, pare certa una vittoria del No nel referendum sul Trattato di Lisbona tenutosi ieri in Irlanda.
Secondo i primi dati in cinque circoscrizioni della capitale Dublino, che conta un quarto dell'elettorato, il fronte del "sì" resta indietro; in tre si registra un sostanziale pareggio e soltanto in una sono in vantaggio i favorevoli al Trattato.
No comment dell'Unione europea sulle prime proiezioni
. Durante il quotidiano briefing coi giornalisti Johannes Laitenberger, portavoce della Commissione, ha detto che l'esecutivo europeo ''ha fatto tutto quel che poteva e doveva. Ora è il momento di aspettare la fine dello spoglio e la proclamazione del risultato''.
Dei ventisette paesi dell'Unione, l'Irlanda è l'unico che ha affidato ratifica del documento a una consultazione popolare, ma i sondaggi parlano di un'opinione pubblica spaccata e di un'alta percentuale di indecisi. La scarsa partecipazione alle cunsultazioni, però, sembrerebbe favorire il fronte del "no".
Il trattato è già stato ratificato dai parlamenti di diciotto paesi. Non è escluso che l'Ue decida di applicare comunque il patto di Lisbona, ma non è chiaro come l'Irlanda potrebbe rapportarsi agli altri stati membri.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©